Alessandra Cosso

Mi presento
Sono Supervisor Counselor AssoCounseling, con una formazione in Analisi Transazionale, ma utilizzo anche tecniche narrative e di coaching. Lavoro soprattutto in ambito organizzativo, con individui, gruppi e sulla stessa cultura organizzativa.

In Collage
Sono docente e tengo una lezione sulla narrazione di sé nel processo di counseling.

Il mio lavoro
Si svolge prevalentemente nelle organizzazioni o nel mio studio per le persone che ci lavorano. Seguo manager in momenti di cambiamento (nuovi ruoli, nuovi lavori, momenti di crisi…), team in difficoltà espressiva e con modalità disfunzionali (conflitto, depotenziamento…), organizzazioni che affrontano cambiamenti culturali e di processo (che poi impattano comunque la cultura).

Lo faccio con lo sguardo su più dimensioni del vivere sociale organizzativo, convinta che la nostra professione, quale che sia, possa essere per noi l’occasione per lasciare il nostro piccolo segno, per dare il nostro contributo all’evoluzione della specie.

Io e noi: che impresa!
In un’organizzazione esistono tre dimensioni fondamentali fortemente interconnesse che non è possibile disgiungere: la dimensione individuale della persona che lavora, che deve trarne soddisfazione a più livelli; la dimensione gruppale del team e del gruppo di lavoro, che rende possibile (e a volte impossibile) raggiungere obiettivi più complessi e crea l’occasione e la necessità del confronto, che poi è alla base dell’evoluzione e dell’appartenenza. E la dimensione culturale e sociale dell’impresa stessa, che crea un mondo interno in cui i collaboratori devono trovare il proprio spazio e impatta però, oggi più che mai, anche sul mondo esterno con i propri valori, prendendo posizione sui temi più importanti.
Una complessità rilevante almeno tanto quanto la ricchezza di energie e valore che implica.

Nell’intervenire su tutto questo mi guida sempre una convinzione: il lavoro è, o dovrebbe essere, l’occasione che l’uomo e la donna hanno di esprimere la propria bellezza, costruire il valore in cui credono, raccontare la propria storia. Il lavoro è, o dovrebbe essere, occasione di gioia profonda per l’essere umano.

La narrazione
Noi siamo storie in continuo divenire. Da qui parte il mio approccio, ovvero dalla consapevolezza che il racconto è il modello di lettura e rappresentazione della realtà che il nostro cervello utilizza naturalmente. Da qui è partita la mia ricerca e i miei studi che in trent’anni mi hanno portato dal giornalismo alla narrazione organizzativa. Mettendo in collegamento scrittura e pensiero, neuroscienze e percezione, counseling e racconti identitari. Sino a sviluppare un approccio narrativo che mi permette di accompagnare l’evoluzione identitaria e la crescita dei miei clienti (e sì, anche le loro aziende!), esplorando insieme a loro gli immaginari che li abitano e le storie che li governano, spesso senza che se ne rendano conto.

Unire i puntini
Costruire una storia non è altro che questo: creare legami di senso tra sensazioni, percezioni, pensieri, emozioni. È il nostro modo di dare senso a chi siamo e a chi sono gli altri. Ciascuno di noi ha quindi la responsabilità di conoscere la storia che incarna, perché nel suo dispiegarsi potrà includere possibili scenari ed escluderne altri.

Mi piace tantissimo aiutare le persone, i gruppi e le organizzazioni a scoprire quel racconto e a mapparne i contenuti, a studiarne l’evoluzione, a liberarne le potenzialità. Ogni volta mi sembra di contribuire un pochino a rendere il posto un luogo migliore, più ricco di bellezza e possibilità.

Alessandra Cosso
Via Tortona 10, Milano
Tel. 349 8018979
alestorycosso@gmail.com

Alessandra Cosso, Coach, Counselor, Docente, Formazione in counseling, storytelling, Supervisor

Collage Counseling
Seguici

Collage Counseling di ASSOCIAZIONE COLLAGE |
sede legale: via Fornari 46 - 20146 Milano MI / P.I. 10476070965 / C.F. 97826270155 |
info@collagecounseling.it - collagecounseling@pec.it
©Tutti i diritti riservati

Cookie policy | Privacy Policy
Made with love by Gdmtech